Expo Vicino al traguardo il cda di Soge: «A Parigi coi nomi»

Il consiglio di amministrazione della Soge, la società che gestirà l’Expo 2015, non è ancora completamente definito ma il traguardo è ormai vicino. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni: «Il cda dovrà essere ancora definito negli ultimi particolari - ha chiarito il governatore - ma ormai siamo vicini a tagliare il traguardo». A mancare sono «le segnalazioni dei membri del cda da parte del governo - ha precisato - e credo che nel giro di pochi giorni o al massimo di qualche settimana anche questo compito sarà svolto».
«I tempi tecnici ci sono, la registrazione della società è un atto facilissimo». Così il sindaco Letizia Moratti si è detta ottimista sulla possibilità di presentarsi all’assemblea generale del Bie il 2 dicembre con la società costituita. Il sindaco ha inviato ai soci una nuova bozza di statuto, che tiene conto degli emendamenti suggeriti dagli altri soggetti. Rispetto alla versione precedente si delinea una società con più equilibrio fra i poteri del consiglio di amministrazione e dell’amministratore delegato e fra il cda e l’assemblea dei soci. Il sindaco ha rivelato di aver già ricevuto l’indicazione del nominativo di Camera di commercio (Diana Bracco) e di quello di Regione Lombardia (pare Paolo Alli). «Ho ricevuto in via informale anche l’indicazione del Tesoro», ha aggiunto.