Expocomfort a Milano Tra Fiera e piazza i prodotti e gli eventi

Gli espositori: 2.300 da 54 Paesi, metà esteri In Gae Aulenti iniziative su spreco e risparmio

Alessio Giannullo

Mancano pochi giorni dall'apertura dell'edizione numero 41 di Mce, Mostra convegno Expocomfort, manifestazione biennale leader mondiale nell'impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili. L'evento è in calendario dal 13 al 16 marzo in Fiera Milano e presenta 2.300 espositori, di cui il 51% esteri, da 54 Paesi. In crescita Turchia, Polonia, Spagna, Cina e India, Paese ospite di questa edizione accanto a più tradizionali partecipanti come Germania, Francia e Regno Unito. Il parterre espositivo presenterà una panoramica merceologica ricca di novità in tutti i comparti: dal riscaldamento all'attrezzeria e componentistica, dal condizionamento dell'aria alla refrigerazione e ventilazione, dalla tecnica sanitaria al trattamento dell'acqua, dalle Energie rinnovabili alla Home & Building Automation e alla mobilità elettrica.

«Mce 2018» si svolgerà in concomitanza con la prima edizione di Biebiomass innovation expo dedicata al mondo del riscaldamento a biomassa legnosa, nel padiglione 6 di Fiera Milano. L'edizione 2018 sarà quindi, per gli oltre 150mila operatori professionali provenienti da tutto il mondo, un'occasione unica per scoprire di persona tutti i trend tecnologici di un mercato in continua evoluzione.

Al centro dell'evento l'innovazione tecnologica intesa come digitalizzazione dei prodotti e dei processi, l'integrazione tra mondo elettrico e termico e anche tra fonti energetiche tradizionali e rinnovabili.

Sistemi all'avanguardia in grado di assicurare qualità dell'aria, comfort, risparmio energetico e ottimizzazione delle risorse secondo le diverse esigenze dell'ambiente costruito: dalla singola abitazione al condominio, dal capannone industriale ai grandi centri commerciali.

Mce 2018 presenta, inoltre, un ricchissimo programma di convegni, seminari e workshop messo a punto con le principali associazioni di settore coordinate dalla presidenza del comitato scientifico del professor Vittorio Chiesa, dell'Energy & Strategy Group, Politecnico di Milano, con l'intento di rispondere in modo esauriente alle esigenze di informazione e orientamento di tutte le figure professionali della filiera termoidraulica, elettrica e anche di quelle figure professionali che si avvicinano per la prima volta alla progettazione impiantistica. Nel corso del convegno inaugurale, il 13 marzo, sarà presentato il quarto «Rapporto Congiunturale e previsionale sul Mercato dell'Installazione degli impianti in Italia 2018-2021» commissionato a Cresme: una fotografia delle dimensioni del mercato dell'impiantistica che nel fatturato complessivo dei soggetti coinvolti nel 2017 ha raggiunto 118 miliardi di euro. E, per la prima volta, Mce andrà a condividere, con il grande pubblico, tematiche come l'efficienza energetica, la riduzione dei consumi e la salvaguardia delle risorse, da sempre al centro della manifestazione con «Mce in città», un evento tra il ludico e l'edutainment che da domani al 18 marzo animerà piazza Gae Aulenti.

A Milano, infatti, è tempo di «Mce in città»: nove giorni di iniziative con il patrocinio del Comune. L'obiettivo è invitare i cittadini ad avvicinarsi alle tematiche dello spreco, dell'efficientamento energetico e del comfort abitativo, coinvolgendoli in una serie di iniziative in collaborazione con Comune e Politecnico di Milano, e con la partecipazione del climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli. Gli spazi saranno due «dome» allestiti a Milano, in piazza Gae Aulenti, da domani al 18 marzo. All'interno saranno disponibili installazioni interattive e pannelli che permetteranno di sperimentare e rappresentare sprechi, costi e valori relativi all'uso dell'energia.