Extracomunitario muore nel rogo di una baracca

Un extracomunitario è morto carbonizzato, ieri sera, nell’incendio della baracca che era divenuta la sua «casa» a ridosso della linea ferroviaria che taglia la zona della Garbatella, a Roma. Nel rogo è rimasto ferito, ma in maniera non grave, un altro immigrato. L’incendio si sarebbe sviluppato, secondo una prima valutazione, per cause accidentali. Sul luogo, in via Odoardo Beccari, sono subito arrivati i carabinieri della compagnia Eur per i rilievi del caso. I militari dovranno ricostruire quanto avvenuto nella baracca in cui vivono solitamente alcuni extracomunitari, soprattutto con l’aiuto del superstite.