Extragettito, Burlando si difende Gagliardi (Fi): idea irrealizzabile

Il ministro dei Trasporti e Assoporti bocciano l’idea, contenuta in Finanziaria, che l’extra gettito dei porti liguri sia trattenuto dalla Regione per finanziare il Terzo valico. E subito interviene il governatore Claudio Burlando: «È sbagliato tenere queste risorse esclusivamente per i porti. Lavoreremo affinché Governo e Parlamento difendano questa norma, non nell’interesse delle regioni, ma della collettività». Da Forza Italia, però, piovono critiche. «Da mesi - dice Alberto Gagliardi - vado predicando che i progetti del presidente della Regione e del sindaco Vincenzi sono una patacca. La presa di posizione del ministro Bianchi e di Assoporti era prevedibile perché, purtroppo, il federalismo fiscale esiste soltanto nei principi costituzionali, ma è privo di leggi di attuazione». Dalla giunta Vincenzi, Gagliardi ha ottenuto spiegazioni anche sui nuovi uffici che Coopsette realizzerà a Sestri Ponente per la multinazionale Abb. «Non avevo dubbi che le procedure burocratiche fossero state rispettate - spiega l’azzurro - ma restano le riserve politiche: Coopsette ancora una volta si aggiudica un’importante opera a Genova in un’area che Elsag fu costretta a cedere per decisioni del primo governo Prodi».