F1, Montezemolo: "Va bene vincere anche a tavolino"

Il presidente della Ferrari parla della spy story: "Se il titolo arrivasse dal tribunale sarebbe comunque un successo meritato. Speriamo che questa storia si chiuda in fretta e con la verità"

Francoforte - "Vincere eventualmente il mondiale a tavolino sarebbe comunque una vittoria meritata". Lo ha detto il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo riferendosi alla vicenda della spy story che sta infuocando il Mondiale di Formula 1 e che dovrebbe definirsi giovedì prossimo a Parigi. "Se fossero riscontrati i presupposti per una nostra vittoria a tavolino, ce la saremmo meritata perché - ha precisato Montezemolo oggi al Salone di Francoforte - partirebbe dal presupposto che chi ha vinto lo ha fatto in modo non corretto, illegale e non sportivo. E allora sarebbe una vittoria meritata". Sulla spy-story Montezemolo non vuole dire di più perché "si tratta di una vicenda che fa male alla Formula 1 e meno se ne parla e meglio è. Ci interessa che questa brutta storia si chiuda in fretta e soprattutto che si chiuda con la verità". Il presidente della Ferrari ha poi parlato del Gran Premio di Monza precisando di essere "rimasto male perché - ha detto - non possiamo perdere delle opportunità nell’affidabilità. Quest’anno è successo troppe volte e questo non va bene. Comunque mi auguro - ha concluso - che domenica si possa fare meglio".