F1, la pioggia frena i big: a Monza in pole c'è Vettel

Nel Gp d'Italia l'acqua condiziona le qualifiche. Hamilton (15°) e Raikkonen (14°) eliminati prima del tempo. Massa chiude solo sesto. Il giovane tedesco della Toro Rosso davanti a tutti

Monza - Il piccolo Schumi sceglie un sabato di pioggia per la sua prima vera epifania. Sebastian Vettel, tedeschino terribile che 22 anni deve ancora compierli, ma già è considerato l'erede di Michael Schumacher, si esalta nelle prove del Gp d'Italia alla guida della Toro Rosso (la ex Minardi, motorizzata Ferrari). Sotto il diluvio si è messo in testa di fare il numero e l'ha fatto: a 21 anni e due mesi è il più giovane pilota in pole position nella storia della Formula 1. In un campionato che molti lamentavano senza emozioni, è arrivata la pioggia a scuotere gli spettatori dal torpore. Prima la gara bellissima di Spa: vinta da Massa per la squalifica di Hamilton, scorretto nei confronti di Raikkonen, poi le prove di Monza che sovvertono tutti i pronostici.

Che gioia "Non ci posso credere, non ci posso credere". E' Vettel il più sorpreso dai risultati delle qualifiche del Gp d’Italia. "Abbiamo corso in condizioni estremamente difficili, c’era tantissima acqua soprattutto alla chicane e alla variante Ascari. Cosa posso dire? Sono in pole position, è incredibile. Ieri abbiamo apportato qualche cambiamento, non sapevamo come avrebbe reagito la monoposto e non sapevamo quali sarebbero state le condizioni del tempo. Stamattina, nelle ultime libere, abbiamo visto che le soluzioni funzionavano. Ho capito che potevo osare e l’ho fatto".

Fuori i big Tre eliminati illustri già nella seconda tranche di qualifiche. Restano fuorcon il 14esimo e il 15esimo tempo i due litiganti di Spa. Lewis Hamilton chiude alle spalle di Kimi Raikkonen, entrambi nelle vesti degli "imbranati" al volante con le gocce dal cielo. Ma va riconosciuto che i due hanno solo sbagliato il tempo dell'uscita: sono stati preceduti infatti soltanto dai piloti che hanno girato quando la pioggia era meno intensa. Insieme a loro eliminate anche la Bmw di Robert Kubica, la Force India di Giancarlo Fisichella e la Red Bull di David Coulthard.

La griglia Si salva per due centesimi Felipe Massa, ma nel Q3 il brasiliano della Ferrari corre con il freno a mano tirato e chiude sesto: forse per non "bruciare" il vantaggio acquisito nei confronti dei due rivali per il titolo mondiale. Alle spalle di Vettel arriva la McLaren di Heikki Kovalainen. In seconda fila, invece, partiranno Mark Webber (Red Bull) e Sebastien Bourdais (Toro Rosso). Quinto Nico Rosberg (Williams). Settimo posto per Jarno Trulli su Toyota affiancato nello schieramento da Fernando Alonso su Renault. Quinta fila per la Toyota di Timo Glock e per la Bmw di Nick Heidfeld.