F1, Raikkonen il più veloce nelle libere. Alonso: "Mai così vicini alla Ferrari"

Sakhir (Barhein) - Kimi Raikkonen è stato il più veloce anche nella seconda sessione di prove libere del Gp del Bahrein. Il finlandese ha girato in 1'33"527, precedendo la McLaren Mercedes di Lewis Hamilton, attardato di appena 13 millesimi, la Bmw sauber di Robert Kubica, a 205, e l'altra rossa di Felipe Massa, quarto a 245. Subito dietro la McLaren del campione del mondo Felipe Massa, +257 millesimi, poi la Williams di Alex Wurz. Tra gli italiani, Jarno Trulli su Toyota è stato il più veloce, decimo a 839 millesimi da Raikkonen. Giancarlo Fisichella conferma i problemi della Renault a 1"269, mentre Vitantonio Liuzzi con la Toro Rosso si è piazzato 1diciassettesimo, in un'ora e mezzo in cui ci sono stati diversi fatti da segnalare.

Alonso: "Mai stati così vicini alla Ferrari" "Penso che non siamo mai stati così vicini alla Ferrari il venerdì in questa stagione, ma sarà un lungo week-end quindi aspettiamo di vedere cosa succederà". Il campione de mondo della McLaren, Fernando Alonso, giudica positivamente le prime due sessioni di prove libere del Gp del Bahrain. "Sono state due sessioni di prove senza troppi problemi - spiega lo spagnolo - e in cui siamo stati in grado di fare dei progressi. La pista era molto sporca, ma le cose sono migliorate durante la seconda sessione. Abbiamo cercato di migliorare la messa a punto e di fare le valutazioni sulle gomme". Ottimista anche il compagno di team di Alonso, Lewis Hamilton, che ha ottenuto un terzo e un secondo tempo in queste prime libere. "È stata una giornata positiva -commenta l'inglese-. Nella prima sessione il tracciato era molto sporco e scivoloso, quindi non valeva la pena sprecare troppo tempo sulla messa a punto. Le cose sono migliorate nelle seconde prove e siamo stati in grado di completare il nostro programma di lavoro".

Massa: "C'è un grande equilibrio" "C'è un grande equilibrio ma abbiamo le carte in regola per fare bene sia in qualifica che in gara". È positivo il bilancio della prima giornata di prove fatto dal brasiliano Felipe Massa. Dopo aver chiuso con il secondo tempo, alle spalle del compagno di squadra Kimi Raikkonen, la prima sessione di prove libere del Gp del Bahrain, il pilota della Ferrari ha dovuto accontentarsi del quarto tempo nella seconda sessione, frenato da un incidente occorso a Jenson Button che transitava davanti a lui. 

Fiammata sulla monoposto di Button Durante il test c'è stato un problema sulla Honda di Jenson Button, che si è girato su se stesso. La vettura ha avuto una fiammata sulla parte posteriore, spenta in un attimo dal servizio a bordo pista, ma la Ferrari di Felipe Massa stava sopraggiungendo proprio in quel momento e il pilota ha avuto una reazione di scatto per evitare l'impatto, finendo per girarsi a sua volta, senza riportare danni. La Honda, ferma a bordo pista, non è stata però bloccata e per qualche istante ha cominciato a muoversi all'indietro, finendo per fermarsi da sola prima del nuovo intervento dei commissari. Un incidente è stato invece evitato ai box da David Coulthard, della Red Bull, che si è accorto di un operatore preso dal panico dal suo arrivo, mentre era impegnato attorno a un'altra vettura, e che si stava muovendo di corsa per rientrare ai box. Lo scozzese è riuscito a fermarsi a pochi centimetri dal piede dell'uomo.