F1, sarà Pirelli il fornitore unico Battuta la concorrenza Michelin

A partire dal 2011 Pirelli sarà il fornitore unico degli pneumatici. Torna dopo 20 anni tra le monoposto F1. Contratto di 3 anni. Costi condivisi coi team

Ginevra - La Pirelli sarà il fornitore unico di pneumatici per il campionato del mondo di Formula uno a partire dal 2011: lo ha annunciato oggi la Federazione internazionale automobilismo in una nota pubblicata sul suo sito internet. Pirelli sarà fornitore unico per tre anni. La scelta è stata presa oggi nel corso della riunione del Consiglio della Fia a Ginevra. Pirelli ha superato la concorrenza della francese Michelin a sostituire la casa giapponese Bridgestone. Per l’azienda italiana si tratta di un ritorno in Formula uno dopo 20 anni. Pirelli fornirà tutti i dettagli dell’accordo in una conferenza stampa che si terrà nel prossimo fine settimana allo Street Circuit di Valencia in occasione del Gran Premio d’Europa. I costi industriali e logistici della fornitura di pneumatici di Formula 1 da parte del gruppo Pirelli verranno condivisi con i team.

Sei tipologie di pneumatici Il contratto, anticipa una nota del gruppo guidato da Marco Tronchetti Provera, fornirà gli pneumatici del Campionato Mondiale di Formula 1 nel triennio 2011-2013 e "in linea con l’attuale normativa stabilita dal Federation Internationale de l’Automobile" metterà "a disposizione dei team sei differenti tipologie di pneumatici per l’intera stagione". Nel dettaglio si tratta di "quattro slick, caratterizzati da mescole differenti e destinati alle gare con asfalto asciutto; un pneumatico rain sviluppato per le condizioni di pioggia intensa; un pneumatico intermedio, destinato agli asfalti umidi e alle condizioni di pioggia leggera".

No impatti sul piano finanziario "Il nuovo scenario economico ha imposto un approccio realistico e collaborativo per quanto riguarda una condivisione dei costi industriali e logistici legati alla fornitura dei pneumatici con i team" sottolinea Pirelli in una nota senza però precisare quale sarà il contributo economico delle squadre. La fornitura non sarà comunque esclusivamente a carico di Pirelli e non dovrebbe esserci un appesantimento dei costi. Verranno focalizzati "su questa nuova iniziativa risorse già stanziate e messe a budget dalla società" con investimenti in comunicazione in particolare nei paesi emergenti ma "senza comportare nessuna modifica ai piani economico-finanziari della società" si legge nella nota. Sempre per il triennio 2011-2013 Pirelli si è aggiudicata anche la fornitura in esclusiva del Campionato Mondiale Serie GP2.