Fa caldo ovunque ma il Nord batte il Sud

Manila Alfano

A sentire i meteorologi il peggio dovrebbe passare nel giro di un paio di giorni. Ieri, con tutta probabilità, è stata la giornata più calda e più torrida dell’estate in buona parte dell’Italia.
Colpa di questa ondata di caldo proveniente dall’Africa che sta letteralmente cuocendo il Paese e che ha fatto salire le massime di 8 gradi sopra la media stagionale. Colonnina di mercurio impazzita in tutto il Paese, stato di allerta di livello 3, il massimo, per molte città, con problemi di concentrazione di ozono: 36 gradi a Roma e Milano, 37 a Bologna, 33 a Firenze, 39 gradi ad Alessandria a Udine si sono registrati i 36,9 gradi, una temperatura non solo tra le più alte in assoluto, anche rispetto al 2003, anno tra i più caldi degli ultimi cento anni. Non illudiamoci, il caldo, anche se in lieve diminuzione, rimarrà ancora per tutta la prossima settimana. Un 49enne è stato stroncato da infarto ieri pomeriggio mentre faceva una passeggiata in bicicletta sotto il sole. È la seconda vittima per il caldo in due giorni nella provincia di Cremona. L’Italia al momento è il più rovente di tutti i Paesi europei, anche se i nostri vicini non stanno certo meglio. In tutta Europa si segnalano già 31 vittime, 22 solo in Francia, 5 in Spagna e due in Belgio e in Germania.
E allora ci si ingegna a vivere meglio; piovono consigli per combattere l’afa, come mangiare cibi rinfrescanti, ricchi di vitamine e sali minerali. Di notte la situazione non migliora, e si dorme malissimo, tanto che i neurologi affermano che il caldo toglie il sonno a un italiano su tre.
Ma ci sono anche iniziative concrete: frutta gratis a bambini e nonni nei principali parchi divertimenti della riviera romagnola per combattere il grande caldo. L’iniziativa è della Coldiretti, in collaborazione con l’Istituto oncologico Romagnolo e ha come obiettivo non solo quello di aiutare ad affrontare lo stress da afa ma anche quello di promuovere l’educazione alimentare durante le vacanze.
A Roma si distribuirà fino a 30mila bottigliette d’acqua per dar sollievo a romani e turisti in fila fuori dai musei, alle fermate degli autobus o agli automobilisti, in caso di incolonnamenti. «Il caldo non accenna a diminuire e gli effetti si sentono di più - ha spiegato la responsabile della Protezione civile di Roma».
A Milano in centinaia si riversano sulle rive artificiali dell’Idroscalo. A richiamare i milanesi «orfani» dei weekend fuori porta alla spiaggia artificiale sono l’acqua fresca e l’illusione di essere al mare. «Da stamattina sono arrivate decine di persone a noleggiare la canoa - racconta Fabio, istruttore di canoa - ed è bello sapere che possiamo andare in barca e in canoa a Milano».
Due grossi incendi si sono sviluppati nei boschi della provincia di Arezzo e di Siena, a fuoco un ettaro di collina sul lago di Garda. Mezzi aerei sono entrati in azione in Sicilia per vasti incendi che hanno colpito Lipari e zone boschive del Nisseno e del Catanese.