Fa il giro del mondo il «Putin cacciatore»

da Mosca

Il primo ministro russo, Vladimir Putin, ha salvato una troupe televisiva dall’assalto di una tigre siberiana, sparando contro il felino una siringa di sonnifero. Le immagini del premier in veste di «cacciatore» hanno fatto il giro del mondo. Secondo l’emittente Rossiya television, il premier si trovava due giorni fa in Siberia per assistere alla cattura e successiva liberazione dell’animale, dotato di un collare radio che ne segua i movimenti. La tigre è riuscita a sfuggire alla trappola e si è avvicinata ad una troupe della televisione, ma Putin le ha subito sparato con un fucile caricato con una siringa di sonnifero. La tigre si è addormentata e la troupe non ha riportato danni. Il felino è stato misurato, dotato di collare satellitare e poi liberato. Nel corso della visita il premier russo ha ringraziato i ricercatori americani per aver partecipato ai programmi per la salvaguardia della tigre dell’Amur.