Fa la «mano morta» Uomo d’affari linciato in metro

Un uomo d'affari giapponese, colto in flagrante mentre faceva la «mano morta» su una ventenne a bordo di un affollato vagone della metropolitana di Osaka è morto dopo essere stato aggredito da alcuni passeggeri. Stando ai testimoni, l'uomo, un quarantenne, aveva preso a molestare una studentessa ventenne. Vista l'indignata reazione degli altri passeggeri, aveva cercato di darsi alla fuga alla prima fermata della metrò, ma era stato inseguito da un poliziotto fuori servizio e da tre altri passeggeri che lo hanno immobilizzato e percosso. L'uomo ha perso conoscenza ed è morto dopo il trasporto in ospedale. In Giappone, a causa delle crescenti denunce per molestie sessuali sui convogli della metropolitana, sono state create carrozze per sole donne.