Fa «marameo» ai vigili urbani e centra la volante

È finito contro un'auto della polizia un motociclista che, all’alt dei vigili urbani, ha finto di rallentare, per poi tentare la fuga. La bravata è finita con un incidente, qualche contusione e una litigata con i poliziotti degenerata in un'aggressione di 30 minuti con il conseguente arresto di Jari F., istruttore di box di 32 anni. L’altro giorno intorno alle 11.45, in viale Giovanni da Cermenate una pattuglia a piedi della polizia locale ha intimato l’alt al motociclista che transitava verso piazza Maggi in sella a uno scooter. L'uomo ha fatto finta di rallentare, ma poi ha premuto l'acceleratore, sfrecciando in mezzo ai vigili. Mentre copriva con una mano la targa per non farsi identificare, si è voltato indietro, sbeffeggiando i due agenti. Vedendo quanto stava accadendo, una volante si è messa in mezzo alla carreggiata, nell'intento di obbligare il motociclista a fermarsi. Ma il 32enne, pur avendo spazio per frenare, era voltato all'indietro. A nulla è servito il tentativo dell'autista della volante di fare retromarcia: Jari F. è andato a sbattere contro il paraurti, rovinando a terra.