Fa sesso con il marito e con l’amante: partorisce due gemelli da padri diversi

C’è una possibilità su un milione che due gemelli possano avere papà diversi ma l’improbabile circostanza si è verificata in Texas: Mia washington, notando che i suoi gemelli non si somigliavano affatto, ha sottoposto i due neonati al test del Dna, scoprendo che hanno due padri diversi.
All’epoca del concepimento Mia Washington, era in crisi col compagno e aveva ammesso d’averlo tradito. Lui l’aveva perdonata, i due erano tornati insieme e la nascita dei bimbi aveva ristabilito l’armonia.
Dopo il risultato del test del Dna il compagno di Mia ha dichiarato che, «amando» la donna e «avendola perdonata tempo fa », non vi saranno conseguenze: i piccoli Justin e Jordan, che ora hanno 11 mesi, saranno trattati senza distinzioni.
L’unica condizione di James Harrison, padre biologico di Jordan, è quella di non coinvolgere il padre di Justin.
«Quando il bimbo sarà cresciuto - ha dichiarato Mia a FoxNews - sarà lui a decidere se incontrare il padre biologico».
La coppia, che aspetta un altro bambino, ha deciso di rivelare ai gemellini la verità solamente quando «saranno abbastanza grandi da poter capire».
I medici di Dallas hanno dichiarato di «non aver mai visto prima un caso di superfecondazione eteropaternale» (questo il nome scientifico dell’insolita circostanza) e che non si aspettano di vedere un altro caso simile.
Il tutto è stato spiegato con la presenza di due ovuli che sono stati fecondati da due sperma diversi, creando - c’è una probabilità del 99,99% - che i gemelli nascessero da due padri diversi. E così è per l’appunto accaduto. «È pazzesco», ha affermato dal canto suo Genny Thibodeaux, direttore generale di Clear Diagnostics. «La maggior parte della gente non crede che una cosa del genere possa accadere, invece è così».