Fabbio: «Non mi aspettavo una vittoria come questa»

nostro inviato ad Alessandria

Non me l’aspettavo una vittoria così...». Pier Carlo Fabbio, nuovo sindaco di Alessandria, sale tra gli applausi lo scalone del palazzo comunale. «Il primo segnale significativo è arrivato quasi subito: dal seggio nel quartiere della Fraschetta, tradizionale roccaforte rossa della nostra città, mi hanno telefonato dicendo che delle prime 25 schede scrutinate 21 erano per me e soltanto quattro per il sindaco uscente».
Il messaggio del primo cittadino è di riconciliazione: «Sono stato consigliere comunale per 22 anni all’opposizione, conosco tutti qui dentro. È il tempo della costruzione. Se due alessandrini su tre hanno votato per noi significa che non si può pensare di governare una città senza il contributo dei concittadini». Fabbio ha ribadito di voler mettere a punto nei primi 100 giorni un piano strategico per lo sviluppo di Alessandria, «per aprire la città all’Europa». Inoltre il neosindaco del centrodestra vuole cambiare il piano del traffico realizzato dall’amministrazione uscente, e investire particolarmente nella sicurezza.