Il fabbisogno cala a 20,3 miliardi

Il fabbisogno del settore statale si è attestato a 20,3 miliardi, inferiore di circa 4 miliardi a quello dell’analogo periodo 2007. I dati si riferiscono al primo trimestre del 2008. In particolare, a marzo, il fabbisogno è risultato pari, in via provvisoria, a 11,7 miliardi, inferiore di 4,9 miliardi a quello registrato nel marzo del 2007. Dati determinati dal buon andamento delle entrate fiscali e da una contenuta evoluzione della spesa. Si tratta di dati «in linea con le previsioni», sottolinea il ministero del Tesoro, aggiungendo che «il saldo del mese incorpora maggiori oneri di interessi sul debito per circa 750 milioni. E, inoltre, l’erogazione di circa un miliardo per il pagamento di una quota delle anticipazioni programmate per l’estinzione dei debiti sanitari degli anni passati».