Fabbriche ricche Ma i macchinari invecchiano

Fabbricati e impianti industriali assorbivano nel 2007 il 13 per cento delle attività reali delle famiglie italiane. È una cifra complessiva, che rappresenta tutti gli investimenti in beni produttivi: immobili non residenziali (fabbriche, capannoni, uffici, negozi, centri commerciali, eccetera), oltre a impianti e macchinari, attrezzature e scorte oltre all’avviamento aziendale. I fabbricati, in particolare, hanno mostrato un andamento più dinamico: il loro valore è salito da 171 a 360 miliardi di euro, più del doppio. Minori sono stati invece gli investimenti nelle attrezzature, il cui valore (da 219 a 361 miliardi di euro, più 65 per cento) denoterebbe una certa fatica nel rinnovo dei macchinari e un relativo invecchiamento delle linee produttive.