La Fabi attacca Ubi Banca: Non ha pagato il premio aziendale

Sileoni: «Il vertice del gruppo demotiva i dipendenti in questa fase delicata di riassetto organizzativo»

Ubi Banca è l'unico grande gruppo bancario in ritardo nel pagamento del premio aziendale ai dipendenti. La stoccata è del segretario generale della Fabi (Federazione Autonoma Bancari Italiani) Lando Maria Sileoni. «Il ritardo di Ubi - prosegue Sileoni - appare francamente poco comprensibile e non mi spiego come non si comprenda da parte dei vertici che tale atteggiamento nuoce alla motivazione dei dipendenti, pregiudicandone il consenso, soprattutto in una fase di cambiamento organizzativo come quella attuale». Senza considerare che nell'ultima semestrale Ubi puntualizza di aver «accantonato le risorse finanziare per il rinnovo del contratto collettivo nazionale scaduto il 31 dicembre 2010 e anche per pagare il sistema incentivante».
La Fabi chiede quindi ai vertici di Ubi di convocare le organizzazioni sindacali «per chiudere al più presto la partita».