Fabio Cintioli si dimette da segretario generale

da Roma

Il segretario generale dell’Antitrust, Fabio Cintioli, ha rassegnato le dimissioni dalla propria carica con decorrenza dal prossimo primo agosto. Lo ha comunicato la stessa Authority esprimendo «rammarico» per aver perso «la collaborazione di un professionista di eccezionali capacità, non limitate al settore antitrust ma estese al diritto pubblico, privato e comunitario». Cintioli ritornerà alla propria attività di ricerca in ambito universitario. Già magistrato ordinario, nel settore penale e civile, il giurista ha prestato inoltre il proprio servizio anche al Tar e alla Corte Costituzionale in qualità di assistente. Cintioli è stato infine consigliere giuridico e poi capo di gabinetto del presidente del Senato nella XIV legislatura.