Fabio diventa Mister Fabulous Vendetta inglese,Walcott super

Capello passa l’esame Croazia. Quattro reti, tre del golden boy

La firma di Fabio Capello è arrivata nella partita delle streghe e delle stregonerie. Theo Walcott, il ragazzino dell’Arsenal dai mille record, la sua mano armata: prima tripletta in carriera, primi tre gol per la sua nazionale che, insieme a quello di Wayne Rooney, fanno quattro per seppellire la Croazia. E potevano esser cinque, se non fosse stato annullato un gol a Lampard. Il giorno del giudizio, come era stato definito dagli inglesi, ha detto che l’Inghilterra è una buona squadra e Fabio Capello il suo maestro. La Croazia aveva eliminato gli inglesi dal campionato europeo e la Croazia è stata punita.
Batosta storica (4-1) perchè l’Inghilterra non aveva mai vinto a Zagabria e la Croazia non perdeva da 35 match. Mister Fabio diventerà mister Fabulous se gli inglesi avranno un po’ di senso autocritico, dopo aver criticato il ct italiano perfino per il tipo di occhiali che porta. Ma tanti sono i meriti del golden boy del calcio inglese: Theo Walcott ha realizzato due gol sempre da destra, un altro con perforazione centrale, Rooney gli ha fatto da apripista in area ed ha segnato un bel gol a sua volta. L’Inghilterra ha temuto le trovate da clown di calamity James in porta, la difesa è stata ben assestata fin al gol di Mandzukik, a risultato già deciso. La Croazia, dopo dieci minuti della ripresa, si è ritrovata in dieci per l’espulsione di Robert Kovac. L’Inghilterra ha sfruttato gli errori degli avversari e la gran vena del ragazzino dell’Arsenal che, a Londra, ha avuto in eredità la maglia di Thierry Henry, due anni fa a Wyane Rooney ha tolto il primato del giocatore più giovane all’esordio in nazionale (17 anni e 75 giorni), pagato 7,5 milioni di euro che potrebbero salire fino a 18, se continuerà così.
SHEVA RINATO. Due partite e due gol. Dopo il decisivo rigore al 90’contro la Bielorussia, Shevchenko, titolare e capitano, è andato in gol anche nel match vinto (3-1) dall’Ucraina ad Almaty contro il Kazakistan. L’attaccante ha segnato il raddoppio al 53’, nel mezzo della doppietta di Nazarenko (45’ e 80’). Per il Kazakistan, Ostapenko al 70’.
GERMANIA TRIPLA RIMONTA. C’é voluta una tripletta di Klose per salvare la Germania da una clamorosa sconfitta in Finlandia. Pari ad Helsinki (3-3), ma finlandesi avanti per tre volte con Johansson (32’), Vayrynen (43’), Sjolund (53’) e sempre riacciuffati dai gol del bomber del Bayern, stavolta anche capitano. Ultima rete a 7 minuti dalla fine.
STANKOVIC KO. È durata un minuto la gara dell’interista Stankovic in Francia-Serbia, infortunato ad una coscia in uno scontro con Henry. Stankovic ha provato a rientrare, ma non ce l’ha fatta. Poi la Serbia ha perso 2-1. Gol francesi di Henry e Anelka, Ivanovic per la Serbia.