Fabris eroe di Torino 2006 cacciato dal ritiro azzurro

Aveva concluso i Giochi Invernali di Torino 2006 con tre medaglie al collo, personaggio-copertina delle Olimpiadi e simbolo del pattinaggio di velocità. Oggi, però, Enrico Fabris torna a far parlare di sé per un episodio negativo. Il ct Maurizio Marchetto lo ha allontanato dal ritiro azzurro di Baselga di Pinè. Motivo? Fabris, vicentino di Roana, classe 1981, ha partecipato domenica alla «Maratona dles Dolomites», gran fondo ciclistica amatoriale. Le Fiamme Gialle, sua società di appartenenza, ne erano informate, la Federazione Sport Ghiaccio no. Ieri Fabris era atteso dai test di valutazione ma il ct ha ritenuto che la fatica del giorno prima avrebbe influito negativamente sulla prova e lo ha rimandato a casa. «Mi dispiace ma continuerò ad allenarmi. Non ero stanco alla fine dei 55 km della Maratona, per me è stata una gita», ha detto Fabris. «Enrico conosce le norme, domenica doveva riposare. Verrà deferito», replica il presidente Fisg Giancarlo Bolognini. Regole uguali per tutti. Olimpionici o no. \