Fabrizio Moro: «Non voglio etichette»

Fabrizio Moro, il giorno dopo la vittoria è felice, ma, fedele a quello che è sempre stato dal primo giorno, non le manda a dire. «Non voglio etichette - dice il 31enne cantate romano vincitore con il rap antimafia Pensa -, non sono un cantautore impegnato, non ho spalle abbastanza larghe né la cultura adatta. Nel mio disco tratto tanti temi, che sono quelli generazionali, canto l'amore, la speranza ma dico anche tante stronzate». La canzone dedicata a Falcone e a Borsellino, su cui circola anche il video diretto da Marco Risi e con Rita Borsellino guest star e l'attore di Mery per sempre, Francesco Benigno, «è venuta dopo l'emozione provata per la fiction su Paolo Borsellino. È stata una conseguenza, non sono uno specialista di temi forti».