Faccia a faccia tra Castelli e il pg di Milano

da Milano

Il ministro della Giustizia, Roberto Castelli, ha ricevuto ieri nel suo ufficio di via Arenula il procuratore generale di Milano Blandini. A confermarlo è stato lo stesso Guardasigilli che ha detto: «Sì l’ho ricevuto. Avevo bisogno di parlargli. Gli ho chiesto se gentilmente poteva venire a Roma e lo ha fatto. È stato un colloquio franco». Riguardo ai temi affrontati lo stesso Castelli non ha voluto confermare che ci si è incentrati sulla questione delle rogatorie internazionali per il caso dell’imam rapito Abu Omar. «Per le estradizioni non escludo alcuna ipotesi. Sto cercando di lavorare per il bene del Paese, che va molto al di là della vicenda Abu Omar. Con Blandini - ripeto - non voglio dire che abbiamo parlato di questo caso». In merito, poi, alle richieste presentate dal procuratore aggiunto di Milano, Armando Spataro, lo stesso guardasigilli ha spiegato: «Le ho ricevute stamattina. Ma prima le avevo lette dai giornali. Certo è che se informassero prima il ministro di un atto ufficiale sarebbe più corretto e al contempo cortese».