Faccia a faccia tra Marrazzo e gli industriali per discutere le strategie del modello Lazio

Competitività, innovazione, internazionalizzazione delle imprese, infrastrutture. Sono alcuni dei temi trattati ieri mattina nell’incontro tra il presidente della Regione, Piero Marrazzo, e il consiglio direttivo dell’Unione industriali di Roma, presieduto da Luigi Abete. «L’incontro - spiega una nota - ha fornito l’occasione a Marrazzo per illustrare ai presenti, per la prima volta dopo l’insediamento della Giunta, quello che sarà il “modello Lazio”. Marrazzo ha posto l’accento sulla volontà di dare vita a un’amministrazione proiettata verso il Mediterraneo, dove una parte fondamentale sarà svolta dal dialogo e dalla concertazione con le parti sociali, con l’obiettivo di creare sviluppo e occupazione». L’Unione industriali ha fatto alcune proposte a Marrazzo, chiedendo tra l’altro al presidente la creazione in tempi rapidi di un’agenzia unica per il turismo e l’apertura di un tavolo di confronto in materia di beni culturali con gli attori del governo regionale. Ma tra le proposte della Uir c’è anche la richiesta di un più facile accesso al credito, oltre allo studio di una promozione dell’internazionalizzazione attraverso una logica di sistema, restando al fianco delle imprese, per rafforzare e accrescerne la presenza in Europa e nel mondo. Si è parlato anche di politiche della formazione e del mercato del lavoro che favoriscano l’occupabilità, e di un sistema degli incentivi orientato secondo criteri di priorità consoni ai fabbisogni delle imprese e agli ambiti dello sviluppo competitivo.