«Il faccia a faccia? Uno, ma da Vespa»

La giornata di Gianni Alemanno comincia con una cerimonia ufficiale: la celebrazione del sessantesimo anniversario della vittoria della Dc alle elezioni del 18 aprile 1948. In piazza del Gesù, dove si trova la sede storica della Democrazia cristiana, assieme al candidato sindaco c’erano anche Maurizio Gasparri, il leader della Dca Gianfranco Rotondi e il candidato vice sindaco del Pdl Mauro Cutrufo. «C’è un motivo profondo per cui siamo qui in questa piazza, non un motivo strumentale o elettorale», spiega Alemanno, rivendicando l’origine culturale e l’identità profonda del Pdl basata sulla dottrina sociale della Chiesa. «È su quel versante che la Dc riuscì a sconfiggere i socialcomunisti nel ’48 e su quella cultura noi che veniamo da destra abbiamo trovato la strada per rendere la destra pienamente democratica». Dopo aver deposto una corona sotto la lapide dedicata ad Alcide de Gasperi (...)
SEGUE A PAGINA 51