La faccia come Prodi

Esercitazione per l'esame di giornalismo, sezione analisti economico-politici. Il candidato disponga dei seguenti materiali: 1) Il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi, l'8 aprile scorso, ossia un giorno prima del voto, ha detto: «La ripresa senza dubbio è in corso. Diversi segnali dicono che le cose vanno meglio, gli investimenti e le importazioni crescono»; 2) Il Tg3, il 12 aprile successivo, ha declamato: «Segnali positivi per l'industria a febbraio: aumenta la produzione»; 3) Il Riformista, il 20 aprile, così pure: «Industria, volano gli ordini, secondo l'Istat è la crescita congiunturale più consistente dal 2000»; 4) Parimenti, il 19 maggio, il Corriere della Sera: «Crescita più che consistente a marzo per il fatturato dell'industria italiana, in rialzo del 14,5 per cento rispetto a un anno prima, il fatturato auto è cresciuto del 64 per cento rispetto a marzo 2005»; 5) Un'analisi del centro studi del Sole 24 Ore sull'andamento borsistico, il 26 maggio, ha sancito: «Gli utili delle società quotate sono saliti dell'11 per cento, mentre i ricavi del 13,6. Trentadue società intendono inoltre quotarsi in Borsa»; 6) L'attuale governo Prodi, il 17 maggio, si è infine insediato. Il candidato, alla luce della suddetta tempistica, ha a disposizione 8 giorni, 16 ore e 32 minuti per elaborare la seguente analisi: «La ripresa in atto è merito del governo Prodi, ecco perché».