Fai il «pieno» con un euro e viaggi 140 km

Uno scooter elettrico che percorre con un euro 140 chilometri, ha 1500 watt di potenza e 50 chilometri di autonomia. E costa solo 1.500 euro. Dopo aver importato l’auto cinese a basso costo in anteprima nazionale, ancora una volta l'imprenditore Walter Pilloni ha voluto portare un pezzo di Oriente a Genova immatricolando a Genova il primo scooter elettrico che si ricarica in una comune presa di corrente in 4/6 ore essendo già dotato di un suo trasformatore.
L'accordo con i produttori asiatici della «Huangyan Motorcycle Company», una delle più grandi fabbriche di motocicli di tutta la Cina, si è concluso il 15 gennaio. «Eco dream» è il nome dello scooter elettrico che Dreamcars a Sestri Ponente distribuisce con la targa. «Abbiamo un accordo di esclusiva sino al 2010 rinnovabile sulla base dei risultati che otterremo» dice il presidente di Dreamcars.
In tempi di smog alle stelle e polveri sottili killer lo scooter elettrico può essere un ottimo alleato per la salute, oltre che per il portafoglio. E piace anche all’assessore al Traffico Arcangelo Merella. «Merella, - spiega Pilloni - inoltre, si è detto pronto ad avviare una seria verifica sulla possibilità di dotare alcune aree della città con gli scooter Eco-dream, che, per caratteristiche proprie, non sono soggetti a limitazioni della circolazione valutando anche l'ipotesi di consentire l'uso delle corsie gialle a questi mezzi per incentivarne l'utilizzo».
La società cinese «Huangyan Motorcycle Company» produce annualmente la cifra record di 120 mila motocicli, destinati per intero all'esportazione. Lo scooter risponde alla normativa europea ed è già commercializzato massicciamente in altre nazioni come Francia, Belgio, Germania e Olanda.
Pesa 90 chilogrammi e può trasportare un peso pari a 150 chili. Va ricordato che la tipologia dello scooter elettrico Eco-dream gode dell'esenzione del bollo e della riduzione del 50 per cento sul costo dell’assicurazione, in virtù di un accordo con le primarie compagnie di assicurazione italiane.
Attualmente lo scooter Eco-dream sta riscuotendo consensi ed entusiasmo nella cerchia degli ambienti specifici in cui è stato proposto, come, ad esempio campeggi, aree private e porticcioli turistici. «Abbiamo registrato prenotazioni da numerose marine sparse per l'Italia - racconta Pilloni - ma in particolare mi preme segnalare per campanilismo la Marina Genova Aeroporto che fin da subito ha fatto propria l'idea, comprendendo lo spirito ed il valore, di adottare mezzi ecologici e silenziosi per spostare il personale all'interno del porticciolo turistico più importante, per dimensioni ed ospitalità dei natanti, d'Italia».