Faida di famiglia con il morto: tre condannati

La vicenda, che culminò nell’assassinio di Andrea Bennato, 30 anni, scaturì da una lite per un parcheggio, degenerata in una sparatoria tra familiari che vivono, attualmente, nello stesso quartiere, a Casal del Marmo, periferia della capitale. La lite cominciò tra due ragazze, Valentina Stocchi e Francesca Pappalardo, quest’ultima fidanzata di un fratello di Andrea, mentre Francesca era fidanzata di un cugino della vittima. Le due donne, secondo la ricostruzione che fece la polizia, ebbero una violenta discussione alla presenza del cugino di Bennato, per un parcheggio conteso. Andrea Bennato insieme a due suoi fratelli si sarebbe poi presentato con mazze da baseball sotto casa del cugino. A uscire dal palazzo, però, fu il padre del ragazzo, zio dei tre. È stato a quel punto che una semplice discussione si trasformò in una vera e propria sparatoria, nel corso della quale Andrea fu ucciso.
\