Dopo Faletti &Co ora anche Pupo si dà al giallo

Alla fine lanciare un romanziere è una gran fatica. Se te lo forniscono che è già noto al grande pubblico è molto meglio. Se poi si tiene conto che i libri più facili da vendere sono i noir... Ecco spiegato come nascano certe migrazioni che portano dritto dritto dal palco o dalla televisione al libro giallo...
Il primo è stato Giorgio Faletti, ma poi il suo successo ha fatto scuola. E da lì poi sono arrivati tutti gli altri: Francesco Salvi con il suo Zeitgeist e Lorenzo Beccati (voce e cervello del Gabibbo che, va detto, scrive davvero bene) con Il guaritore di maiali, L’uccisore di seta e altri titoli... A quanto risulta da indiscrezioni, dopo la carica dei comici potrebbe iniziare quella dei cantanti (anche se Faletti è un comico-cantante). A febbraio, in vista di Festival a Sanremo, un altro personaggio dello spettacolo, il cantante e conduttore Enzo Ghinazzi, meglio conosciuto come Pupo, esordirà con il thriller La confessione, ambientato a Sanremo proprio durante le giornate del Festival. L’editore? A quanto sembra sarà Rizzoli. Quanto ai dettagli della trama, non sono ancora noti. Evidentemente, da Gelato al cioccolato e Italia amore mio alla scrittura di un possibile bestseller il passo è più breve di quanto si creda...
E, a proposito di Italia amore mio, Pupo la cantò l’anno scorso a Sanremo arrivando secondo in coppia con Emanuele Filiberto di Savoia. E il principe, guarda caso, qualche mese fa ha pubblicato un libro proprio per Rizzoli. Che abbia fatto da apripista al partner?