FALLIMENTO DELL’ALBIKOKKA

La guardia di finanza, su ordine della procura di Genova, ha sequestrato l’Albikokka, il locale genovese famoso per essere stato di proprietà di Luca Risso, l’imprenditore compagno di «Ruby Rubacuori». Il sequestro è stato effettuato nell’ambito di una inchiesta sul fallimento della società subentrata a Risso - estraneo alla vicenda - nella gestione del locale. Le indagini sono scattate in seguito alla denuncia di alcuni fornitori, che lamentano il mancato pagamento di alcuni crediti nei confronti della nuova proprietà del ristorante-discoteca di Quarto. Contratti di locazioni, vendite di quote societarie, passaggi di gestione. Un sistema di scatole cinesi per impoverire il patrimonio societario e al tempo stesso risultare priva di debiti. Per la bancarotta fraudolenta sono indagate quattro persone, tra cui Antonio Matera, ex produttore pornografico, imprenditore e colui che affittò all’allora minorenne Ruby «Rubacuori» l’appartamento a Rivarolo. La società è adesso gestita dal curatore fallimentare che dovrà decidere quale strategia adottare per recuperare i crediti evasi.