«Il fallimento zanzara-tigre»

«Sono anni che l’opposizione di centrodestra, nei municipi di Roma e a livello capitolino, sollecita le varie giunte, prima Rutelli e ora Veltroni, a ricercare soluzioni adeguate per il problema della diffusione della zanzara tigre. Al di là dei dati ufficiali del Comune, la sua presenza possono testimoniarla tutti coloro che sono interessati dalle punture sempre più insidiose di questi insetti». È quanto afferma Piergiorgio Benvenuti, capogruppo di An alla Provincia di Roma e componente della commissione Ambiente. «Anche quest’anno la presenza della zanzara tigre è stata particolarmente molesta nella nostra città - continua Benvenuti - e gli interventi di contrasto di Sanama e del Campidoglio sono risultati insufficienti. Nel corso degli anni abbiamo invitato l’amministrazione capitolina a investire fondi e risorse per contrastarla nei mesi antecedenti la primavera, proprio per arginare la diffusione delle larve che hanno trovato negli anni un ambiente ideale nella nostra città».