Fallisce il colpo di mano sul calendario

Dopo la bocciatura del decreto sugli sfratti, clima incandescente alla conferenza dei capigruppo del Senato. Oltre due ore di discussione, con la maggioranza che chiede di modificare il calendario non votando le dimissioni dei senatori Bubbico e Pinza, nonostante siano all’ordine del giorno. Il timore è di subire nuove sconfitte su votazioni politicamente molto delicate. Per questo l’Unione vuole passare alla votazione sulle mozioni che riguardano la conferenza di Nairobi dove c’è un accordo bipartisan. Ma la Cdl si oppone al colpo di mano.