«False griffe, tolleranza zero»

«Tolleranza zero per falsi e merce contraffatta. Non solo per chi vende, ma anche per chi acquista». L’annuncio è dell’assessore al Commercio del Comune, Roberto Predolin, che lancia la «campagna d’autunno» contro il mercato degli oggetti taroccati. Diverse le misure previste per «stroncare il mercato dei falsi», come spiega l’assessore. Intanto proseguiranno le operazioni mirate di annonaria, guardia di Finanza e carabinieri per il sequestro di merce nei magazzini delle persone che hanno in gestione gli stock. E sono già 72 milioni i pezzi sequestrati dall’inizio dell’anno. Ma da settembre l’azione sarà rivolta anche ai consumatori che acquistano i falsi, come previsto dalla nuova legge anti-contraffazione. «Le multe da 3mila euro non hanno nessuna logica - è il giudizio di Predolin -. Introdurremo una «scala di valori»: un tariffario che faccia corrispondere a un determinato acquisto una multa equa e adeguata». Un’operazione complessa per annullare la prima legge dell’economia: evitare che offerta e domanda si incontrino. E la battaglia ai venditori abusivi di griffe proseguirà in Brera con un’altra trovata: serate culturali organizzati nelle piazze per «rubare» il posto al mercato dei falsi.