Falsificavano assegni: fermati all’incasso

È durata un anno l’indagine dei carabinieri della stazione Roma San Giovanni che si è conclusa con l’arresto di due pluripregiudicati, un romano e un calabrese, responsabili di furto, truffa, ricettazione, sostituzione di persona e falso. I due intercettavano assegni spediti per posta da una nota compagnia assicuratrice italiana e una volta in possesso dei titoli, li falsificavano ponendoli all’incasso con l’utilizzo di falsi documenti. I carabinieri sono intervenuti quando i due stavano incassando diciotto assegni per un importo totale di oltre 20mila euro. I titoli erano stati tutti falsificati ed intestati ad un unico beneficiario.