Falso allarme: sgomberata la Tour Eiffel

Alberto Toscano

da Parigi

Allarme antiterrorismo alla Tour Eiffel, che è stata sgomberata ieri pomeriggio in condizioni d'emergenza a seguito di una telefonata anonima. Erano le 15,30 quando un individuo ha composto il «17», numero della polizia per le chiamate di soccorso, segnalando la presenza di un ordigno all'interno della gigantesca struttura metallica di oltre 300 metri che domina la capitale francese. Immediatamente è scattato il piano antiterroristico, che è stato però applicato stavolta con una certa concitazione e ha provocato quindi anche un po’ di panico. Migliaia di turisti d'ogni nazionalità affollavano i tre piani della Tour Eiffel. Una parte di essi stava tranquillamente degustando il dolce o il caffè in uno dei ristoranti del primo e del secondo piano.
L'intervento della polizia ha spinto i turisti verso i grandi ascensori, ma lunghe code si sono formate di fronte a questi in attesa che tutti potessero allontanarsi dalla zona del presunto pericolo. I visitatori più atletici del celebre monumento parigino, quelli che stavano procedendo lungo le interminabili scale, sono stati raggiunti dai poliziotti, che li hanno costretti a invertire la marcia.
Alla fine si è constatato che l'allarme non aveva alcuna ragion d'essere, se non quella di aumentare la tensione a Parigi e in Francia. In questo periodo ignoti personaggi telefonano sistematicamente alla polizia in varie parti del Paese per segnalare bombe che poi (per fortuna) non esistono. In alcuni casi questi comportamenti irresponsabili potrebbero avere un nesso con l'attuale prova di forza tra governo e sindacati a proposito della privatizzazione della compagnia Sncm, che gestisce una parte dei traghetti con la Corsica : varie telefonate annunciavano la presenza di ordigni su traghetti francesi in giro per il Mediterraneo (anche se non su quelli della Sncm, bloccati dallo sciopero). Delle bombe non c'era traccia, ma il traffico è stato complicato da questo genere di segnalazioni.
Quanto alla telefonata di ieri a Parigi, sembra si tratti di un atto di teppismo allo stato puro, che ha avuto pesanti conseguenze sul traffico cittadino perché in questo momento - con l'allarme antiterrorismo su livelli elevati - niente viene tralasciato per evitare una possibile strage.