LA FAMIGLIA

«L’ha uccisa un sogno: il sogno americano». Così Giuseppe, il fratello di Rita Morelli, intervistato dal Tg Abruzzo della Rai. «Io credo che lei abbia sottovalutato i pericoli della vita in America e io stesso mi mangio le mani per non averla messa sull’avviso», ha insistito Giuseppe, in forza all’Aeronautica Militare a S.Giovanni Teatino (Chieti), che ha confermato come il rientro della salma della sorella sia previsto per la prossima settimana a Pescara. Di lei i parenti dicono che a New York avesse trovato la felicità. Le piacevano l’arte perchè a Pescara aveva frequentato il liceo artistico e le lingue ed era tutta contenta di vivere nella parte ispanica di Harlem. Ma questa tragedia sarebbe potuta avvenire ovunque