Per le famiglie risparmio medio di 110 euro all’anno

La cancellazione dell'Ici sulla prima casa consentirebbe alle famiglie di risparmiare circa 110 euro l'anno mentre penalizzerebbe in modo particolare i comuni più grandi, che dovrebbero rinunciare a una quota di gettito dell'imposta che varia tra il 27 e il 39%: in soldoni il comune di Roma perderebbe circa 263,7 milioni di euro, quello di Milano 104 milioni, Torino 83 milioni e Genova 62 milioni (rinunciando, in quest'ultimo caso, al 39,5% del gettito Ici). A fare i conti è l'ufficio studi della Cgia di Mestre secondo la quale con la cancellazione dell'Ici sulla prima casa le famiglie italiane risparmieranno mediamente 110,65 euro all'anno. Di fronte a un gettito complessivo dell'Ici pari a quasi 10 miliardi di euro (precisamente 9.849.486.606) gli introiti provenienti dalle abitazione principali - rileva la Cgia - sono poco più di 2 miliardi e mezzo di euro (precisamente 2.531.318.058) che incidono, a livello nazionale, per il 25,7% sul gettito totale. Delle grandi città italiane prese in esame dalla Cgia di Mestre quasi tutte superano la media nazionale che è pari al 25,7%.