Le famiglie spendono 2.875 euro al mese: per la casa se ne va quasi il 40% dei budget

Nelle famiglie i conti si fanno spesso la sera, dopo cena, con i bimbi a letto, seduti attorno al tavolo della cucina con la calcolatrice e le bollette in mano. Ma quanto spendono ogni mese i milanesi per sbarcare il lunario? Secondo una ricerca condotta dal Servizio Statistica della Camera di Commercio sotto la Madonnina si spende mediamente più che nel resto d’Italia: 2.875 euro a famiglia. Il 16% in più della media nazionale che è di 2.480 euro. La spesa più importante è quella relativa alla casa, mediamente vale un 37% del budget a cui si aggiunge un 15% per gli alimentari, un 12% per i trasporti e un 6% per la sanità. Nei soldi spesi per l’abitazione le spese di condominio pesano per il 14%, l’affitto incide per il 13% mentre il mutuo scende al 7%. Chi ha un appartamento in locazione spende mediamente 483,6 euro al mese. Si sa, Milano è una città più cara di molte altre e lo è ancora di più per le persone che vivono da sole. I single spendono infatti mediamente 1.950 euro ogni 30 giorni. L’unione fa la forza e la cifra procapite diminuisce al crescere del numero delle persone che vivono sotto lo stesso tetto. Quattro persone arrivano a spendere in media 4.047 euro. Le cifre cambiano anche a seconda delle zone in cui si abita, i 4.099 euro del centro diventano 3.112 nelle zone semicentrali per arrivare ai 2.597 della periferia. Va detto che il 19% degli intervistati che abitano nelle case più vicine al Duomo dichiara di avere un reddito familiare di oltre 60.000 euro, percentuale che scende al 4% nelle zone periferiche. Si tratta di medie che nascondono profonde differenze. Il 10% delle famiglie milanesi, quelle meno abbienti, ha una capacità di spesa pari al 2% del totale-spese. Si parla di 891 euro al mese per oltre 60mila nuclei. A loro si aggiungono altre 125mila famiglie (25% del totale) che spendono mediamente 1.300 euro. Insomma il 75% delle famiglie milanesi ha a propria disposizione un consumo che è intorno alla metà di quello totale. A loro si contrappongono il 10% di super benestanti che con gli oltre 11mila euro-mese spende ben il 30% del totale. Ma alla fin fine oggi una cosa è certa: il prezzo di quello che si sta mettendo nel carrello del supermarket lo guardano quasi tutti.