Family Day, scontro fra ministri: la Bindi attacca Mastella

Roma - È ancora scontro tra ministri sul Family Day, in programma sabato prossimo a Piazza San Giovanni a Roma. Rosi Bindi ribadisce l’invito a Clemente Mastella a non scendere in piazza, ma il guardasigilli, contrario ai Dico, non cede: «Io ci saro», anzi, «invito tutti a partecipare». Secondo Rosi Bindi, ministro della Famiglia, «i ministri non debbono scendere in piazza perchè è una contraddizioni in termini, anche nelle manifestazioni che appoggiano il governo». Per Bindi, quindi, «per sobrietà e correttezza si dovrebbe rimanere a casa. Figuriamoci poi - sottolinea - quando le piazze sono incerte sull’obiettivo che hanno. Questo vale per tutte le piazze».
Il ministro della Giustizia non fa mistero delle sue posizioni a favore della famiglia, tanto da rendersi protagonista di uno scontro con Rosy Bindi, «madrina» del Disegno di legge sui Dico. «Se ci sarete anche voi - ha detto Mastella rivolgendosi ai giornalisti - mi farà un gran piacere. Io alle 15 sarò in piazza».

Paola Binetti, senatrice della Margherita, è convinta che il Family Day «sarà un successo totale. Non sarà una piazza nè di destra nè di sinistra ma bipartisan. Non sarà cattolica nè laica. È una piazza in cerca di pace allegra, festosa, costruttiva, contro nessuno». Nel dibattito si inserisce anche il ministro Antonio Di Pietro: «Sono un cattolico credente e penso che un buon cristiano debba adoperarsi per far soffrire meno gli altri». Tutti hanno il diritto, secondo il ministro, di «manifestare i propri pensieri, sia a favore dei Dico sia del matrimonio tradizionale». L’Italia dei Valori ha comunque dato libertà di coscienza ai propri militanti. La senatrice Manuela Palermi, capogruppo Verdi-Pdci a Palazzo Madama, ha annunciato l’adesione alla manifestazione a favore dei Dico che si terrà a piazza Navona il 12 maggio. «Sono molto preoccupata della cultura che iniziative come il Family Day possono produrre. Più che a difesa della famiglia, il Family Day è contro la libertà individuale».