Fanno esplodere la cassaforte Bottino in fumo

Ladri maldestri e piuttosto sprovveduti l’altra sera hanno preso di mira la cassa continua dell’Esselunga a Seregno. Ma una parte del bottino, cinque o seimila euro, sono rimaste sul posto incenerite. La banda è entrata in azione prima di mezzanotte, anticipando il giro delle guardie giurate che, di lì a poco, avrebbero dovuto passare per ritirare l’incasso. Ha introdotto un tubo nel forziere e col gas ha fatto saltare lo sportello blindato. Il botto ha provocato un principio d’incendio e parte del denaro ha preso fuoco. Combinato il pasticcio, i balordi, hanno prelevato i soldi «scampati» alle fiamme e hanno battuto la ritirata a bordo di una piccola utilitaria, forse una Fiat Uno.