Fanno esplodere il garage del «rivale»

Una lite per motivi di confine che da anni oppone due famiglie in campagna è sfociata la notte scorsa in un attentato incendiario. È avvenuto in via dei Volsci, a Velletri. Un rudimentale ordigno, una bombola gpl collegata con un filo elettrico, è stato fatto esplodere e ha distrutto un garage della superficie di 80 mq, di proprietà di un uomo di 76 anni. Nell’esplosione è andata distrutta anche una Fiat Uno che si trovava nel garage. Dell’attentato sono stati ritenuti responsabili due fratelli di 43 e 45 anni.