Fanno meno figli e si sposano tardi

Trent’anni di trasformazioni della società italiana tradotti in numeri. Se negli anni Settanta la speranza di vita alla nascita delle donne era di 74,9 anni e quella degli uomini di 69, nel 2005 è salita a 83,2 anni per le donne e 77,6 per i maschi. E se trent’anni fa le donne si sposavano mediamente poco dopo i 24 anni e gli uomini poco dopo i 28, nel 2005 - dicono i dati elaborati dall’Istat in occasione dell’8 marzo - le donne si sposano in media a 29,5 anni e gli uomini a 32,2. Allora i figli nati fuori dal matrimonio erano circa il 2% del totale dei nati ed erano riconosciuti perlopiù solo dalla madre, nel 2004 i figli nati fuori dal matrimonio sono il 13,7%. E se trenta anni fa il numero medio di figli per donna era pari a 2,2, nel 2004 il tasso di fecondità è sceso a 1,3 figli per donna.