La fantasia di Barrie scivola sul ghiaccio

«Peter Pan on ice» debutta domani al Palaghiaccio di Marino

I personaggi di Peter Pan, Wendy, Trilli Campanellino e Capitan Uncino rivivranno in uno straordinario allestimento con scene ambientate sul ghiaccio e in aria, grazie a 37 artisti impegnati in numeri di pattinaggio e formidabili evoluzioni acrobatiche, per dare vita allo spettacolo Peter Pan on ice, che debutta domani al Palaghiaccio di Marino. Dopo il debutto mondiale avvenuto a Parigi nel dicembre del 2005 dove, ammirato da oltre 500mila spettatori è stato definito uno dei migliori «Family entertainment» mai presentati, arriva a Marino la prima versione sul ghiaccio della fantastica storia scritta da J.M. Barrie oltre cento anni fa. Lo spettacolo - che verrà replicato fino a domenica 26 febbraio) è già entrato nel Guinness dei Primati come «il più popolare evento d’intrattenimento live al mondo», interpretato da Julien Bouchard nel ruolo di Peter Pan, e da altre grandi stelle del pattinaggio provenienti da tutto il mondo. Lo show raccoglie infatti, artisti provenienti da oltre 12 diverse nazionalità, la cui età media è di 25 anni, la più giovane pattinatrice ne ha 18 e il più anziano è l’ingegnere luci di 49 anni.
I protagonisti interpretano da due a quattro personaggi, mentre il coro dà voce da sette a nove figure, creando un grande show con canzoni e musiche originali, costumi sfavillanti, effetti speciali strabilianti e azioni mozzafiato.
Seguendo le orme di J.M Barrie, che ha lasciato in eredità i diritti d’autore e di utilizzo dell’opera Peter Pan a favore dell’ospedale «Great Ormond street hospital in London», anche la produzione italiana ha scelto di sostenere l’attività dell'Associazione Peter Pan Onlus, che si occupa dell’accoglienza del bambino oncologico e dell’assistenza dei bambini malati e delle loro famiglie, adottando per un intero anno uno o più ambienti di una delle due case dell’Associazione Peter Pan Onlus.