Far west davanti alla stazione metro

Ostiense, venerdì pomeriggio. Sono le 14.30 quando un uomo si avvicina alle scale della stazione Piramide della linea B della metropolitana, punta una pistola contro la sua vittima, un extracomunitario privo di documenti, e gli spara al petto, perforandogli un polmone e ferendolo gravemente: ora è ricoverato in «condizioni critiche» al San Camillo. L’aggressore si è allontanato a piedi, ancora con l’arma in mano, tra i passanti terrorizzati. Ostia, giovedì notte. Davanti all’ingresso di un pub di Castelfusano un ragazzo di 32 anni, Marco Pepe, viene aggredito alle spalle da uno sconosciuto che lo colpisce per tre volte con un coltello e lo abbandona a terra, sanguinante. Le sue urla richiamano il proprietario del pub, che allerta l’ambulanza e soccorre il ferito. Dell’accoltellatore, nessuna traccia. Campagnano, notte tra giovedì e venerdì: l’ex pornostar Eva Henger, il compagno e i due figli della donna vengono tenuti in ostaggio da tre rapinatori nella loro villa, fino a quando l’arrivo del fratello della Henger non mette in fuga i malviventi. Spostiamoci ad Axa, venerdì mattina. Una ragazza di 27 anni sta passeggiando quando da una macchina che la accosta scende un uomo che la minaccia con una pistola, la strattona e le ruba la borsa. Roma, via Manin, sera di giovedì. Tre uomini armati di coltello entrano in una pizzeria al taglio e minacciano i dipendenti, ferendone lievemente uno, per poi fuggire con i 500 euro dell’incasso di giornata. Due ore dopo, sul Raccordo anulare, un uomo col volto coperto da un casco minaccia con un coltello il personale dell’autogrill «Casilino interno» e si fa consegnare mille euro prima di fuggire in sella alla sua moto. Giovedì pomeriggio, ancora Roma, di nuovo pieno giorno: una 21enne del Congo tenta di rapinare una gioielleria in via Giolitti, ma viene fermata dalla titolare del negozio, cinese, che la ferisce con un coltello e viene denunciata anche lei per eccesso di legittima difesa. Trastevere, giovedì notte. In vicolo del Cinque un quarantenne, fermato dalla polizia per un controllo, reagisce aggredendo gli agenti, che riescono a immobilizzarlo e gli trovano addosso anche un coltello. A Santa Marinella, ieri in mattinata, due uomini hanno rapinato la banca di credito cooperativo in via Aurelia minacciando i cassieri con un taglierino e fuggendo insieme a due complici con 80mila euro: ma l’auto ha perso pezzi di targa, permettendo così alle forze dell’ordine di individuare e arrestare i responsabili.
Sintesi del far west capitolino a cura del Codici, il Centro per i diritti dei cittadini: «Roma, con oltre 230 rapine, si conferma seconda provincia per eventi criminosi nel 2006, anno in cui il 71 per cento delle imprese ha subito almeno un atto di criminalità nel proprio esercizio commerciale».
Sul tema sicurezza, ecco infine il parere del sindaco, Walter Veltroni: «Tra qualche giorno avremo i dati sulla sicurezza della città, credo comunque che Roma non abbia paragoni con altre città italiane». Nel bene o nel male?