Faraò ospite alle Scimmie Blue Note per Ray Charles

Franco Fayenz

I jazzofili milanesi non possono certo lamentarsi dei programmi offerti in questa settimana che termina il giorno di Natale. Stasera alle 22 le Scimmie di via Ascanio Sforza ospitano alle 22 il trio del pianista Antonio Faraò con Marco Vaggi al contrabbasso e Luigi Gungui alla batteria; e venerdì 22 dicembre, con lo stesso orario, propongono una Xmas Night con il Gospel Nu Choir. Continua l’attività anche Il Salotto del Jazz, vale a dire il Caffè Doria Club di via Andrea Doria 22, dove domani alle 22 suona la Olimpia Ragtime Band con Roberto Bacciocchi tromba, Luciano Invernizzi trombone, Emiliano Turazzi clarinetto, Andrea Sirna sax tenore, Gigi Marson pianoforte, Nino Frasio banjo, Marco Roverato contrabbasso e Terenzio Belluzzo batteria.
Il Blue Note di via Borsieri 37 limita l’attività alle sere di mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 alle 21 e 23.30. Protagonista dei sei concerti è l’orchestra di Radio Montecarlo diretta da Night The Nightfly. È una robusta formazione di 16 elementi con Emilio Soana prima tromba e lo stesso Nightfly nel ruolo di cantante. Il programma è un omaggio all’indimenticabile Ray Charles.
Un forte concorso di pubblico si prevede giovedì 22 al Teatro degli Arcimboldi (ore 21), dove arriva Woody Allen con la sua New Orleans Jazz Band; nel pomeriggio, dalle 14 in poi al teatro Odeon, il regista avrà dialogato con i suoi ammiratori a proposito del suo nuovo film Match Point, atteso nei cinema il 13 gennaio. Allen è il primo a riconoscere di non essere affatto un grande clarinettista, ma alzi la mano il jazzofilo che, trovandosi a New York, non sia andato ad ascoltarlo al Michael’s Pub, o più di recente all’Hotel Carlyle. Gli appassionati dello swing hanno un’alternativa alla Salumeria della Musica (via Pasinetti 2, ore 21.30) con la Paolo Tomelleri Big Band.