Per fare la «rivoluzione» si guarda alla Rwe tedesca

Il progetto consiste nella creazione di una super-utility del Nord nel campo dell’energia. La prima tappa potrebbe essere una fusione, più precisamente tra l’Azienda energetica municipale milanese (Aem) e le locali utilities che risultano essere le più vicine e simili per tipologia. La Asm di Brescia e l’Enia di Piacenza, Parla e Reggio Emilia.
Questa idea lanciata dal presidente dell’Aem ed Edison, Giuliano Zuccoli, piace anche al governo italiano, che vede con favore la creazione di una super-utility sul modello della Rwe tedesca, per fare fronte all’impennata del prezzo del petrolio e all’espansionismo dei gruppi stranieri in Italia nel settore dell’energia. Ma vediamo le aziende coinvolte. L’Aem nel 1996 ha abbandonato il ruolo di municipalizzata per divenire una società per azioni. Il gruppo Asm è nato dalla fusione di Bergamo Ambiente e servizi in Asm Brescia.