Farinella Il vangelo di Paolo scritto per liberarsi dalle tre B

«A peste fame, bello, Berlusconi et Bertone, libera nos, Dómine» («Dalla peste, dalla fame, dalla guerra, da Berlusconi e Bertone, liberaci, o Signore»). Riecco il vangelo secondo Paolo Farinella e le preghiere in latino per evocare la fine dell’era berlusconiana, ma soprattutto quella vaticana. Si trova tutto sul sito internet personale del parroco di San Torpete, chiesa nei vicoli del centro storico, che non perde la voglia di scrivere contro gli stessi obiettivi da anni, a costo di essere ripetitivo e scontato. Per rendere attuale un pensiero che ormai puzza di vecchio ci aggiunge qualche frase ad effetto o, spesso, veri e propri insulti che .
Attacchi alla chiesa della quale fa parte (e dalla quale riceve l’assegno mensile per il sostentamento ai sacerdoti), al Segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone e all’Arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco. Poi affondi politici ed anatemi sul presidente del Consiglio e sulle affinità tra il premier, Bertone e Bagnasco, e le ragazze che frequentano Arcore. (...)