Fasano, la delibera del TarIl gregge sporca il paese: paletta o pannolone

Il Tar pugliese ha deliberato: se il gregge continuerà a sporcare il pastore sarà costretto a portare con sè la paletta per gli escrementi

I proprietari di animali domestici lo sanno, o almeno dovrebbero saperlo. Se si vuole portare il proprio amico a quattro zampe a fare una passeggiata, avere con sè la paletta per raccogliere gli escrementi è d'obbligo.

Per i cani, certo. Ma non solo. Almeno a Fasano, nel brindisino. Grazie a un'ordinanza del Tar nel paese potrebbero doversi armare di paletta anche i pastori, dopo che una disputa ha portato davanti al tribunale regionale un pastore e il sindaco del paese. Il problema? Il gregge dell'uomo, passando in una via cittadina, ironia della sorte vicino al luogo dove si tiene ogni anno il presepe vivente di Pezze di Greco, punteggiava abitualmente la strada di escrementi. Una situazione certo non bella, che aveva mandato su tutte le furie il sindaco, primario del Pronto Soccorso del vicino ospedale di Ostuni-Fasano, che con un'ordinanza aveva imposto all'uomo di cambiare percorso.

Risultato? Comune e pastore sono finiti in tribunale. E il tribunale ha deliberato, obbligando il proprietario degli animali imbrattatori a pulire la strada pubblica, per evitare il diffondersi di malattie "a causa di prolificazione di insetti" e garantire "il decoro urbano". L'alternativa? C'è: mettere il pannolone alle pecore.