Il fascino «moderno» del gospel

Un’occasione più unica che rara. Il The Place stasera propone i Take 6, glorioso ensemble vocale americano. Nata nel 1980, la band ha rivoluzionato e rilanciato lo stile di canto «a cappella», ispirando tanti altri gruppi vocali, non ultimi i nostri Neri per Caso. Hanno aperto la strada alla rinascita popolare dei gruppi rhythm & blues. In concerto presentano il lavoro più recente, The standard, pubblicato a fine settembre. Nel disco i Take 6 (Mark Kibble, Claude V. McKnight III, Cedric Dent, David Thomas, Alvin Chea e Joey Kibble) interpretano brani storici come Sweet Georgia Brown, What’s going on e Straighten up and fly right, che vede la partecipazione del grande chitarrista George Benson. C'è anche il classico di Miles Davis Seven steps to heaven, inciso con Al Jarreau e Jon Hendricks. Some to watch over me è arricchita dalla voce di Shelea Frazier e dalla tromba di Roy Hargrove, mentre in A tisket a tasket il sestetto sfrutta le moderne tecnologie digitali per creare un duetto virtuale con l’interprete originale del brano, la straordinaria Ella Fitzgerald.
I Take 6 hanno vinto dieci Grammy Awards, altrettanti Doves (premi per la musica gospel), il Soul Train Music Award; sono stati nominati migliore gruppo vocale di jazz dal prestigioso Downbeat e hanno ottenuto un gran numero di altri riconoscimenti. Hanno registrato e cantato, tra gli altri, con Quincy Jones, Stevie Wonder, Ray Charles e Don Henley.
Il pubblico del The Place potrà scegliere tra due spettacoli, uno alle 21 e uno alle 23. Il numero da chiamare per informazioni e prenotazioni è 06.68307137. Come tutti i concerti del The Place, anche quello dei Take 6 sarà trasmesso in streaming e in diretta su www.theplace.it