Fassino bacchetta l’Unità perché non gli piace un titolo

Si era lasciato andare. Aveva reso noti i dettagli di un piano per rendere più efficace la sicurezza stradale. Ma invece, peggio di una doccia gelata, per il sottosegretario ai Trasporti Bartolomeo Giachino è arrivata la sconfessione del ministro Altero Matteoli. Una nota del ministero ha infatti precisato che le dichiarazioni sulle modifiche al codice della strada rilasciate dal sottosegretario Bartolomeo Giachino «sono frutto di opinioni personali che non coinvolgono il pensiero e la volontà del ministro Altero Matteoli. Come già aveva preannunciato nei giorni scorsi – prosegue la nota – Matteoli avvierà a settembre un tavolo di confronto con i soggetti istituzionali, le associazioni interessate ed esperti del settore per proporre al governo e al Parlamento nuove misure per migliorare la sicurezza stradale».