Per Fastweb bene il fatturato: salgono i clienti, investimenti giù

Fastweb ha chiuso i primi nove mesi 2009 con ricavi consolidati per 1,3 miliardi di euro (+10% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), un ebitda di 404,3 milioni (+8%) e un utile netto di 30,5 milioni (che erano 12,8 milioni l’anno prima, ma comprensivi di poste straordinarie). Nel terzo trimestre i ricavi sono saliti del 4,5% a 446,1 milioni, l’ebitda del 9% a 139,4 milioni e l’utile a 12,6 milioni. A fine settembre la società guidata da Stefano Parisi vantava 1 milione e 800mila clienti (+8%) rispetto a fine 2008. «Poichè la crescita del mercato italiano è stimata al 7%, Fastweb è stata in grado di incrementare il suo market share» - ha spiegato la società. L’indebitamento a fine settembre era stabile a 1,4 miliardi. Nel periodo è rimasta immutata la ripartizione fra clientela residenziale e business (rispettivamente 80% e 20%). Per quanto riguarda i servizi di telefonia mobile che Fastweb offre come operatore virtuale grazie alla rete di «3», la crescita è stata in linea con le attese e al 30 settembre risultavano quindi 160mila sim attive. Ricavi margini dei primi nove mesi sono in linea con le attese e con i target comunicati al mercato. In particolare, i ricavi rappresentano il 76% dell’obiettivo di fine anno. Gli investimenti, pari a 312,4 milioni nel periodo gennaio-settembre, sono risultati in calo del 5% rispetto all’anno precedente e per il 60% sono stati relativi alla connessione di nuovi clienti. L’aumento dei ricavi e il livello degli investimenti hanno determinato un positivo andamento del rapporto tra questi due fattori che è stato del 23% nei primi nove mesi dell’anno. Il flusso di cassa netto nei nove mesi è stato positivo per 26 milioni.